Crea sito

Normalizzare un file audio

Ti sei mai chiesto perchè alcuni brani si sentono più “forte” degli altri col rischio che ti parta un timpano?

e soprattutto come faccio a rendere omogeneo per volume una playlist?

innanzi tutto introduciamo il concetto di normalizzazione dell’audio (da wikipedia)

Normalizzazione audio

La normalizzazione audio è il processo di aumento o riduzione dell’ampiezza di un segnale audio. Di solito il processo consiste nel rendere massimo il livello di un segnale audio senza introdurne distorsione.

In particolare, la normalizzazione consiste in un aumento del guadagno, portando il picco massimo del segnale (o di una sua parte) al livello del 98% (-0.3 dB) o del 100% (0 dB). La normalizzazione differisce dalla compressione, che invece porta il livello di un segnale entro un intervallo, in modo che tale segnale audio avrà sempre un’ampiezza non minore dell’estremo inferiore e non maggiore di un estremo superiore.

Aggiungo che il valore massimo del suono, visivamente il  picco più alto, va portato al massimo valore di ampiezza (tendente allo O-DB) e tutto il resto viene aumentato proporzionalmente.

Fatta questa introduzione possiamo servirci di alcuni software free cross platform come LEVELATOR un programma che analizza tutti i livelli delle registrazioni audio in formato WAV e AIF e ne equalizza/normalizza il suono in modo da farle risultare più “pulite” e comprensibili.

oltre questo ce ne sono diversi altri software ma mi soffermo sul software di editing audio della Adobe e cioè Audition

in questo video tutorial spiego come si realizza una normalizzazione in pochi semplici passi.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...